Carrello

Cosa coltivare nel mese di Luglio

Pubblicato da Marta Ghigliotti il
Orto urbano Poty

Non esiste sensazione migliore di quella che si prova quando, al mattino, spalanchi le finestre e ti accorgi che finalmente è arrivata l’estate

Questa stagione ricca di raggi sole e di calore è apprezzata da molti, e soprattutto dalle tue piantine. In luglio infatti sono molte le specie adatte ad essere seminate o trapiantate e saranno necessari solo alcuni accorgimenti per evitare che ondate di caldo eccessivo indeboliscano le tue coltivazioni.

Per coltivare a luglio non puoi dimenticarti di dare da bere alle tue piantine e donare un po’ di freschezza al tuo balcone anche nella stagione più calda dell’anno. 

Arriviamo al sodo della questione e iniziamo a vedere subito cosa possiamo coltivare nel mese di Luglio!

Cosa seminare a Luglio?

Seminare a Luglio è semplice e veloce grazie alle temperature calde, a differenza dell’inverno potrai seminare direttamente in vaso, senza passare dal semenzaio, e vedere i tuoi germogli uscire in pochi giorni. Non avrai bisogno di mini serre né di cure specifiche da seguire per portare a termine tutto il procedimento tortuoso della germinazione fai da te.

A luglio è possibile seminare:

Iniziando dagli ortaggi a radice potrai iniziare la semina di carote invernali, rape, ravanelli, rapa nera, cavolo rapa (fino metà luglio), è invece un po' tardi per seminare le barbabietole.

Tra le varietà da frutto, puoi iniziare la semina di ortaggi autunnali come il, i finocchi, i cavoli  ed il cipollotto. Sei ancora in tempo per sostituire le piante di zucchino passate con una nuova semina, la più indicata per il vaso e senz’altro lo zucchino Tondo.

Infine non possiamo trascurare gli ortaggi a foglia!

Potrai iniziare a seminare in vaso le immancabili insalate: rucola, bieta, indivia e valeriana. Se non sai scegliere o se sei amante delle insalatone estive è possibile scegliere direttamente i mix di insalatina con semi di insalate stagionali che arriveranno con tutto l'occorrente per iniziare a seminare.

Lo stesso vale per le erbe aromatiche stagionali e le varietà saporite.

Continua a coltivare i tuoi aromi preferiti o prova qualcosa di insolito, un bel mix di semi di aromatiche come: finocchio selvatico, santoreggia e basilico oppure se sei fan dei sapori accesi potrai optare per un mix di semi saporito come: cicoria rossa di Treviso, rucola Selvatica e santoreggia. 

Per noi i componenti che non possono mancare per la semina sono: i semi (rigorosamente) stagionali e naturalmente biologici, il substrato di fibra di cocco, un propagatore per proteggere le piantine e le istruzioni per ottenere dei risultati in un batter d'occhio! 

Ogni singolo elemento del kit di coltivazione rende l’agricoltura rilassante, efficace, ma soprattutto accessibile a tutti! 

Cosa trapiantare a Luglio?

Se invece sei in ritardo con la semina o semplicemente non ti senti ancora così espert* da iniziare con la semina, non ci sono problemi! 

Inizia dalla fase di messa a dimora, ovvero dallo spostamento di piantine già germogliate da vaschette a vasi più grandi, ti permetterà di vedere i risultati e godere del tuo raccolto in tempi più brevi. In questo modo eviterai la delicata fase germinativa e le cure extra che richiedono le piantine durante le prime settimane di vita.

In generale la messa a dimora delle piantine nel vaso avviene per file, distanziate di una quarantina di centimetri, con le singole piante separate di 15-20 centimetri ciascuna. Avrai bisogno di un vaso di dimensioni importanti se vorrai collocare più di una piantina o semplicemente potrai usare più vasi più piccoli (una pianta per vaso).

Tra varietà che crescono bene in vaso durante la stagione estiva troviamo un’infinità di ortaggi a foglia.

Partendo dalla grande famiglia di insalate come la lattuga rossa gentile, la lattuga 4 stagioni,  la lattuga foglia di quercia, la rucola,  l’indivia riccia e l’indivia scarola finendo con diverse varietà di radicchio come il radicchio Castelfranco, il radicchio bianco di Milano e il radicchio Treviso.

Luglio è anche il mese del cavolo!

I classici trapianti di luglio interessano diverse varietà di cavolo: il cavolo cappuccio rosso a punta, il cavolo di Toscana, il cavolo cappuccio a punta bianco e varietà un po’ più esotica come il cavolo cinese. Insomma pianta il cavolo che vuoi! 

In questo modo li avrai freschi e croccanti per i primi mesi autunnali che ti aiuteranno a scacciare gli acciacchi e anche a tenerti in forma.

Nel caso del trapianto di un ortaggio con foglia particolarmente larga ti consiglio di ridurre la lunghezza delle foglie tagliandole di circa un terzo. in questo modo la pianta riuscirà a crescere più forte e sana.

Sbizzarrisciti con gli ortaggi a bulbo!

Tra gli ortaggi da coltivare in questo periodo, qualche bulbo non può mancare. 

Quali preferisci: la cipolla rossa piatta, la cipolla rossa Fiascona, il cipollotto oppure il porro

Il cipollotto e il porro richiedono lo stesso terreno che richiede la cipolla perché appartengono alla stessa famiglia di colture, quindi la terra dovrà essere drenante, morbida e ricca di nutrimenti. Sono facilissimi da da coltivare: dovrai solo stare attent* a non avere un substrato eccessivamente bagnato. Sarà il momento di raccogliere quando vedrai che le foglie si ingialliscono. 

Luglio è un buon momento anche per trapiantare in un vaso più grande ortaggi come cetrioli, e finocchi. Tutti ortaggi che crescono bene con le temperature alte, ma che richiedono un’irrigazione costante, ricorda anche di concimare periodicamente per avere delle verdure più gustose!

Dai un tocco aromatico!

Non perdere l’occasione di coltivare le ultime aromatiche stagionali per godere di piatti freschi e gustosi.

Potrai scegliere tra i grandi classici: basilico genovese, menta spicata, origano, erba cipollina, prezzemolo e maggiorana oppure muoverti verso qualcosa di più sconosciuto provando lemongrass, erba aglina, menta piperita e prezzemolo riccio.

Insomma c’è l’imbarazzo della scelta e se stai per coltivare in vaso sul balcone lo spazio potrebbe essere un problema, ti svelo una chicca:

Con Potyil nostro orto da balcone pensato proprio per i contesti urbani i nostri urban farmer coltivano dalle 20 alle 40 piante in un metro quadro e utilizza l'acqua necessaria per bagnarle grazie a un sistema di irrigazione automatizzato collegato a un timer. 

Non dovrai preoccuparti di irrigare costantemente per evitare che le piante si secchino, ne se vai in vacanza per qualche giorno, Poty resterà a casa a prendersi cura delle tue piantine mantenendole idratate e felici.

Inoltre nel caso non avessi il pollice verde non ti preoccupare, nessuno nasce imparato!

Per usare Poty non ti serve una laurea, ci pensa Hexbee a insegnarti a coltivare.

Hexbee è la tua guida digitale alla coltivazione, un’app interattiva e completa: non dovrai più passare ore a cercare su internet, ti basterà seguire i suoi consigli e coltiverai con successo!

Coltivare può essere davvero semplice e divertente!

Scopri di più, scopri Poty!

Post precedenti Post successivi