Carrello

Cosa piantare nell'orto urbano ad Aprile?

Pubblicato da Marta Ghigliotti il
Cosa piantare nell'orto urbano ad Aprile?

Tra smart working e didattica a distanza molti di noi stanno passando gran parte del loro tempo in casa, portando nei balconi uno spazio botanico colorato, conosciuto come orto urbano. 

Coltivare in città è infatti diventato un vero e proprio atto rivoluzionario, che ci permette di sentirci più connessi alle tradizioni e di rafforzare le nostre origini tramite la cura di piantine sul proprio balcone. 

Riesci ad immaginare la soddisfazione di poter cogliere le foglie delle tue erbe aromatiche, arricchire i tuoi piatti con verdure km0 oppure mangiare un’insalata fresca creata e curata dalle tue mani?

Tutti possiamo iniziare a coltivare ed ottenere benefici dalle piante! 

Ma qual’è il periodo ideale per iniziare l’orto sul balcone? 

Di solito a Marzo fa ancora un po' freddo per iniziare la coltivazione all’esterno, ad aprile invece l'inverno è ormai finito e il rischio delle gelate diventa sempre più lontano. Prima di capire quali sono le verdure che devono essere seminate e quali possono essere direttamente trapiantate in vaso dobbiamo valutare in che zona si sta realizzando l’orto, questo perché la temperatura è un fattore fondamentale per la salute e la crescita delle piantine.

Per chi abita al Nord

Non importa se fuori si gela! 

A differenza dell’orto tradizionale che ti obbliga ad aspettare fino a fine mese o agli inizi di Maggio per la semina in campo ovvero i primi di maggio, l’orto urbano ti permette di anticipare i tempi e di iniziare a coltivare. 

Come? Se ti trovi in una zona particolarmente fredda potrai iniziare la germinazione in un luogo caldo con una temperatura di circa 20°C, dentro casa va benissimo!

Nell'attesa che arrivi il bel tempo e le temperature si alzino ti consigliamo di dare un'occhiata al nostro articolo “Guida completa per una germinazione impeccabile per studiare la soluzione ad hoc per te per essere pront* a spostare il tuo orto fuori quando le temperature saranno più generose.

Questa è l’opzione migliore per chi non si fida del meteo! 

Per chi abita al Sud 

Fortunelli! Sicuramente chi vive al Sud potrà già iniziare a coltivare all’esterno grazie alle temperature più alte e al sole più caldo che lo permettono! 

Quindi, sarà possibile seminare direttamente in vaso, senza passare dalla germinazione in un ambiente chiuso. Ricorda però che se vorrai accelerare i tempi della germinazione potrai sempre coprire i tuoi semini con un panno umido, così da mantenere la temperatura e l’umidità costanti e creare un habitat ideale per la fuoriuscita dei germogli.

Dopo questa necessaria premessa, passiamo ora a vedere quali sono le semine possibili tra inizio aprile e inizio maggio.

Le semine di aprile: cosa puoi seminare?

Indipendentemente dalla zona climatica in cui ci troviamo, ad aprile possiamo tranquillamente seminare e piantare in vaso erbe ed ortaggi squisiti 

Potrai iniziare la semina di freschissime aromatiche come basilico, prezzemolo, finocchio selvatico, oppure di diverse lattughe a cappuccio e da taglio, fino ad arrivare ai peperoncini, cipolle colorate, spinaci ed erbette.

Dove trovare i semi? 

Se vuoi piantare tante varietà diverse, ma non vuoi ritrovarti stracolmo di buste di semi che probabilmente finiranno nel dimenticatoio puoi optare per dei mix di semi pensati per fornire diverse specie di semi stagionali.

Tra questi i kit di coltivazione pensati dagli agronomi di Hexagro contengono tutto il necessario per una germinazione infallibile e per ogni gusto: mix piccante per gli amanti dello spicy, mix aromatiche per dare un tocco in più ai tuoi piatti, mix di insalata per creare insalate variegate insolite e colorate, oppure mix saporito per gli amanti dei sapori intensi e speziati!

Cosa ti serve? 

Se il clima lo permette potrai direttamente coltivare sul vaso che ospiterà la pianta già adulta, il vantaggio di questa opzione è che riduci drasticamente lo stress del trapianto.

In alternativa puoi usare un  semenzaio, che favorisce un ambiente protetto e limita gli effetti dannosi sulle coltivazioni provocati dalle temperature rigide. 

Questa opzione è preferibile se la varietà non sopporta le temperature basse e se si vogliono preparare nuovi germogli per i trapianti futuri, in questo caso quelli estivi, ed è sicuramente la strada da percorrere se vuoi germinare in casa!

Con l’aiuto di un propagatore (o miniserra) possiamo quindi preparare la semina di piante come porri, cetrioli, melanzane di diverse forme, peperoni di ogni colore e zucchini di tutti i generi.

 

Questo è il kit di coltivazione che i nostri agronomi reputano ideale per iniziare subito a seminare e per preparare al meglio le future piantine: nel kit troverai un propagatore, ovvero una mini serra che aiuterà a mantenere temperatura e umidità, mix di semi biologici di qualità, substrato di fibra di cocco, un materiale

morbido e leggero per aiutare lo sviluppo delle radici e infine una guida che ti seguirà per la germinazione.

 Minimo sforzo massima resa!

La messa a dimora ad aprile

Dopo aver scoperto insieme cosa piantare ad aprile, passiamo a vedere cosa possiamo trapiantare nel nostro orto:

Ortaggi a foglia: 

Partiamo dagli ortaggi a foglia e troviamo: lo spinacio, la costa e la catalogna tra le più importanti, senza tralasciare tutte le lattughe già germogliate come: lattuga rossa gentile, lattuga 4 stagioni, rucola e indivia Riccia.

Le lattughe vengono trapiantate quando la pianta ha poche foglie, distanziandole tra loro di 25-30 cm in tutte le direzioni. È preferibile piantare piccole quantità di lattuga, (se ne semina sempre troppa!) in modo da disporre sempre di lattuga fresca e croccante. 

Ora che sai tutto quello che devi sapere sulle piante e sui metodi di coltivazione di questo mese ti auguriamo un piacevole inizio di coltivazione.

Iscriviti alla newsletter per non perdere i prossimi contenuti, curiosità e novità che abbiamo in servo per i nostri urban farmers.

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Post precedenti Post successivi