Carrello

Mini guida per coltivare gli zucchini e i suoi fiori

Pubblicato da Marta Ghigliotti il
Mini guida per coltivare gli zucchini e i suoi fiori

Non poteva mancare la guida per coltivare gli zucchini in vaso, oltre ad essere amatissimi da tutti noi, devi sapere che la zucchina è un ortaggio che si presta bene per la coltivazione sul balcone.

Per quanto sia semplice da coltivare è bene informarsi e tenere a mente i consigli di questa guida per coltivarli come si deve.

Ma prima di iniziare sveliamo l’arcano: si dice zucchini o zucchine?

La forma corretta, secondo quanto riportato dall’Accademia della Crusca, è quella maschile, che apparentemente vanta il migliore pedigree storico.

Se vogliamo fare i pignoli, devi sapere che la parola Zucchino si usa per indicare la pianta delle zucchine coltivate, mentre diremo Zucchine quando parleremo della verdura ottenuta da queste piante.

Questa premessa ti può essere utile per riuscire ad orientarti meglio durante la lettura!

Parlando di diversità dobbiamo per forza parlare delle tipologie di piante di zucchine che possiamo coltivare in città. Lo zucchino varia nella forma e nel colore della buccia (zucchino giallo, arancione, verde chiaro o scuro), tra le varietà di zucchino più diffuse troviamo quelle allungate, ma non sono da trascurare quelle tipologie tonde.

Quali sono le varietà di zucchini adatte alla città?

Per un terrazzo più ampio, è possibile coltivare lo Zucchino Chiaro, una varietà un po' più conosciuta che produce frutti più chiari, dal sapore dolce e delicato. Te lo consiglio se sei in ritardo con la coltivazione perché è in grado di adattarsi ai diversi climi e temperature leggermente basse.

Lo Zucchino Giallo prende il nome dal suo colore giallo brillante, ha una buccia sottilissima e da frutti dalla polpa saporita e consistente. Di facile coltivazione, è molto resistente alle malattie ed ha una produttività elevata già 30 giorni dopo il trapianto.

Lo Zucchino Tondo è forse il più adatto alla coltivazione in vaso, dato le sue dimensioni ridotte, la sua rigorosità e la sua robustezza, sarà davvero una passeggiata da coltivare, gli basterà solo un po' di sole. Produce piccoli frutti che vanno raccolti quando raggiungono un diametro di 5 cm. I frutti sono ben rotondi e verdi, con delicate striature e hanno una polpa molto dolce e delicata, tanto da poter essere mangiata cruda!

Lo Zucchino da Fiore è una pianta molto resistente, con duplice attitudine, ideale sia per la produzione di zucchine che di fiori, conosciuti anche come "fiori di zucca".

È una pianta molto produttiva con fiori di colore giallo intenso che si raccolgono circa dopo 30 giorni dal trapianto, possibilmente nelle prime ore del mattino. In cucina sono famosi per essere fritti in pastella o senza, ripieni e in numerose ricette al forno. Inoltre, la pianta produce anche alcune zucchine, di forma cilindrica-allungata, di colore verde brillante con marezzatura chiara.

Quando e come piantare lo zucchino?

Cosa hanno in comune queste varietà è sicuramente la resistenza delle piante e la stagione in cui vengono trapiantare le piante ovvero: primavera - estate. In genere il periodo di trapianto comincia intorno a metà aprile o maggio. Potrai piantare fino a metà agosto, così da avere piante più giovani da sostituire con quelle trapiantate prima. 

L’unica debolezza dello zucchino?

Non sopporta le temperature basse, vuole una buona esposizione solare e almeno 8 ore di luce, per questo ti sconsiglio di coltivarle dopo agosto!

Un'altra considerazione da tenere a mente è la profondità del vaso, l’importante è che si tratti di un contenitore largo e profondo almeno 30 - 40 cm, le dimensioni aumentano a 45 cm per le varietà rampicanti più esigenti.

Curando bene le tue piantine potrai raccogliere durante tutta l’estate sia  zucchine che fiori.  

Il momento ideale è quando raggiungono la lunghezza di 15-20 cm, e prima che il fiore si schiuda del tutto, di solito vedrai fruttare dopo 30 giorni dal travaso. Nelle zone in cui il clima è ancora più favorevole, il raccolto continua anche per tutto l’inizio della stagione autunnale. 

Come coltivarle al meglio e avere un raccolto prosperoso?  

Alcuni segreti per coltivare le zucchine

  • Acqua sì, ma non esagerare: un’irrigazione carente limita la crescita dei fiori e dei frutti, allo stesso modo, troppa acqua soffoca le radici e impedisce loro di assorbire i nutrienti dal terreno. Per questo motivo le irrigazioni devono essere più costanti, bagna i tuoi zucchini il mattino o alla sera e ricorda di non bagnare mai le foglie (più sotto capirai perché). Un trucco può essere creare un anello raccogli acqua attorno alla piantina, scavando un po' nel terreno così da indirizzare l’acqua verso le radici.

  • Che nutrienti scegliere? Ecco una cosa importante da non sottovalutare è l’utilizzo di sostanze nutritive. Per produrre un raccolto abbondante vi consiglio di aggiungere dei concimi naturali bio. Passa poi un concime minerale appena vedi i primi fiori sbucare, sarà molto apprezzato dalla piantina che ti regalerà un raccolto ancora più generoso. Per saperne di più sul mondo dei concimi di consiglio Come scegliere il concime per l’orto urbano?

  • Che terreno usare? Per massimizzare la produzione di zucchini in vaso, è consigliato l’uso di un terriccio sciolto e ricco di materiale organico, come fare? Il modo più pratico è adottare un substrato leggero e integrare i nutrienti con sostanze nutritive liquide. Prova a leggere Perché scegliere la fibra di cocco come substrato? per capire la potenza e i benefici della fibra di cocco.

Per evitare malattie:

  • Elimina le foglie allungate che iniziano a ingiallire: le foglie gialle hanno infatti esaurito le loro energie, si limitano ad assorbire nutrimento prezioso indebolendo la pianta e mettendo in pericolo la salute della pianta.

  • Innaffia le piante durante le ore meno calde della giornata: per evitare che lo sbalzo termico faccia ammalare la pianta.

  • Presta attenzione a bagnare abbondantemente senza bagnare le foglie per evitare l’insorgenza di malattie parassitarie e la formazione predominate dei fiori maschili sterili.

  • Attenzione all’oidio, una malattia caratteristica delle piante di zucchina, si manifesta con macchie di colore biancastro sulla superficie delle foglie, per evitarla dovrai garantire una distanza modesta tra le piante per lasciare correre l’aria ed evitare l'accumulo di troppa umidità.

Ora non ti resta che provare anche tu a coltivare le tue zucchine e i suoi fiori.

Con un po’ di sale in zucca, le giuste piantine (vedi il nostro catalogo)  e questo manuale sotto mano sarai in grado di coltivare da PRO e mangiare presto delle gustosissime pietanze tutta estate!

Scopri come stanno coltivando i nostri urban farmer! 

 

Post precedenti Post successivi